Connect with us

I vantaggi

Amazon Prime Video VS Netflix, qual è il miglior servizio?

Published

on

Nel corso dell’ultimo anno lo streaming on-demand è entrato massivamente nelle nostre vite quotidiane. A farne le spese soprattutto la TV, chi di noi ormai si vincola agli orari di trasmissione delle emittenti televisive per non perdere l’ultima puntata della nostra serie preferita? Se, come molti, sei scettico sul servizio da provare ora che anche Amazon è entrata nel mercato con Amazon Prime Video, questo è l’articolo che fa per te. Tenteremo di comparare i servizi, per quanto l’anno di anzianità di Netflix gli dà sicuramente una posizione di vantaggio. Nel corso di questa comparazione confronteremo il prezzo, la qualità video, i dispositivi supportati, i contenuti e tanto altro. Siamo sempre pronti a suggerimenti quindi, fatevi sentire! Per chi non lo sapesse, Amazon Prime Video non è una vera e propria “novità” per chi abita oltreoceano, così come non lo era Netflix fino all’anno scorso. Il servizio è da sempre stato il principale competitor del fornitore dal logo scarlatto, con un parco contenuti notevole e, soprattutto, le produzioni autonome. Inoltre l’integrazione con Amazon Prime (sì, quello delle spedizioni!) ha reso possibile una perfetta miscelatura tra il mondo online e quello offline. Ma entriamo nel cuore della questione, basta divagazioni!

Il prezzo.

Al momento il costo minimo per usufruire dei servizio Netflix è di 3€ mensili, ma solo condividendo l’account con altri 3 amici, per un totale di 12€ mensili. Amazon, al momento del lancio, ha “regalato” il servizio ai possessori di Amazon Prime, oppure permettendo ai nuovi arrivati di iscriversi al servizio. In soldoni, terminata la prova di 30 giorni sarà possibile attivare Amazon Prime con Prime Video incluso a 19.99€, che sembra includerà almeno 6 mesi / 1 anno di servizio on demand. Successivamente, l’offerta sarà attivabile al costo di 2.99€ mensili che diventeranno 5.99€ mensili dopo i primi 6 mesi. È vero, è un po’ caotico ma al momento le informazioni in merito sono scarsine. In considerazione dell’andamento avuto all’estero, possiamo supporre, ma è una nostra opinione, che Amazon Prime con Prime Video sarà attivabile al costo orientativo di 59/79€ annui, ed includerà, ovviamente, anche le spedizioni. Ricordiamo, però, che negli altri paesi il servizio include anche Prime Music e tanto altro quindi chissà.

Le funzionalità.

Entriamo più nel vero e proprio duello tra i due big: le funzionalità. Sia Netflix che Prime Video offrono lo streaming illimitato di Telefilm e Film, accessibili tramite SmartTV, console ( entrambi a breve anche in italia ), smartphone, PC, tablet e tanto altro. Ad un occhio più attento, però, si nota come Netflix fornisca una miglior esperienza d’uso, sia grazie alla divisione in utenti, che permette anche ai vari componenti di una stessa famiglia di personalizzare l’uso della piattaforma, che grazie ad una più semplice divisione dei contenuti. Amazon Prime, difatti, cade anche nella classificazione delle diverse stagioni delle serie tv, mescolando il tutto in un mix un po’ caotico. Inoltre Netflix è fornito di una sezione KID per bambini, con contenuti adeguati ad un pubblico non adulto. Amazon purtroppo non fornisce lo stesso servizio, ma solo il parental control con PIN. Dall’altro lato, Amazon fornisce un validissimo supporto al momento della consultazione dei contenuti. Con X-Ray, infatti, mettendo in pausa un contenuto video, il database Amazon ci fornirà tantissimi dettagli sullo stesso. Biografie degli attori, dettagli sulla trama e tantissimo altro. Una complementazione davvero interessante che estende l’esperienza molto piacevolmente.

I contenuti.

Dal punto di vista dei contenuti, come ovvio, Netflix al momento è in grosso vantaggio, ma è un aspetto sul quale non vogliamo soffermarci troppo in quanto Amazon Prime Video ha meno di 24 ore di vita e sarebbe decisamente prematura qualunque critica. Apprezziamo la presenza di ottimi film anche abbastanza recenti, oltre ai contenuti proprietari Prime Video (anche se non sono ancora tutti) confidando che estenderanno quanto prima il catalogo. Ciò che fa preoccupare, invece, è l’atteggiamento che Amazon Prime Video ha tenuto all’estero, dove i contenuti inclusi dell’abbonamento non sono tutti quelli presenti, in quanto solo i contenuti “Prime” sono subito visionabili, per altri, differentemente, è necessario pagare un costo addizionale per l’acquisto o il noleggio. Un po’ come accade con lo streaming on demand dello store PlayStation. C’è da notare, però, come l’account basic Netflix, in solitario, non includa contenuti in 4k, che invece Amazon Prime include, per quanto al momento siano fruibili solo su pochi dispositivi in Italia. Ed è infatti proprio qui che la faccenda diventa più ardua: i dispositivi compatibili.

 I dispositivi.

Per accedere sia a Netflix che ad Amazon Prime Video avrai bisogno di un dispositivo compatibile, che sia il tuo telefono, il tuo pc, la tua console o il chromecast. Confrontando i due servizi con quanto offerto all’estero, al momento Netflix ha comunque una maggiore compatibilità in quanto supporta più terminali, anche perché Amazon Prime è produttore diretto della Fire TV Stick, competitor del Chromecast. Al momento in Italia Amazon Prime supporta sia smartphone che pc, a brevissimo console e smart tv. Purtroppo, però, i contenuti offerti per PC al momento non sono tutti in HD (ci hanno informati che con Microsoft EDGE si sbloccano molti più contenuti in HD!). Da Smartphone e tablet la musica è cambiata, possiamo visionare e addirittura scaricare i nostri contenuti preferiti anche a 4k. Dal canto suo di recente anche Netflix ha permesso il download dei contenuti, per quanto solo tramite la propria app e solo sulla memoria dispositivo.

 Il nostro verdetto.

Nonostante un handicap dovuto alle poche ore di vita, al momento Amazon Prime in Italia è in svantaggio, per quanto data la cifra davvero misera (19.90€), l’abbonamento semestrale o annuale che ne deriverà ne varrà sicuramente la pena, anche considerando che un altro mese di prova gratuita va sommato. All’estero, invece, il discorso cambia in quanto l’offerta Amazon Prime è molto più ampia in quanto Amazon Prime con un solo abbonamento offre non solo i contenuti video, ma anche audio (con Prime Music, simile a Spotify) e le spedizioni incluse per tutti gli acquisti Amazon. In conclusione, non bisognerà far altro che attendere, sarà un anno molto intrigante sotto questo aspetto. Vien da chiedersi come risponderà Netflix, si spera in un forte rinnovamento del catalogo, ultimamente reso spoglio di molti dei suoi vecchi contenuti duramente conquistati nel corso dell’ultimo anno.

Potrebbero interessarti:


Scopri di più da Prime Video Italia

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Guide e Trucchi

Licenza TV più Cara: Scopri Come Risparmiare con un Semplice Trucco

Published

on

In un contesto economico in cui il costo della vita è soggetto a continue variazioni, è importante tenere d’occhio le imminenti modifiche che influenzano le tasche dei consumatori. Un tale cambiamento riguarda l’aumento del costo della licenza televisiva nel Regno Unito, che investirà direttamente coloro che usufruiscono di questo servizio. Scopriamo insieme le dinamiche e i dettagli di questa variazione.

Incremento dell’abbonamento alla licenza TV

Le autorità competenti hanno annunciato un incremento del costo annuale della licenza TV, passando da £159 a £169.50. Questo adeguamento, che corrisponde a un aumento del 6.7%, entrerà in vigore a partire dal 1 aprile 2024. Viene segnalato inoltre che il costo della licenza per i televisori in bianco e nero crescerà da £53.50 a £57. Questo rappresenta il primo aumento dal aprile 2022 e si inserisce in un contesto di adeguamento con l’inflazione attuato dal governo britannico.

Consigli per eludere l’aumento di prezzo

Ci sono delle strategie che gli utenti possono adottare per aggirare temporaneamente la crescita del prezzo: – Chi non possiede ancora una licenza TV o chi ha una licenza in procinto di scadere nel giro di un mese può fare domanda o rinnovare il proprio abbonamento prima dell’aprile. – Il rinnovo è possibile dal primo giorno del mese in cui scade l’abbonamento corrente. – Per esempio, se la licenza scade a febbraio, il rinnovo può avvenire in qualsiasi momento di quel mese al costo attuale di £159 anziché al nuovo prezzo. – Ciò vale anche per marzo, e questo consentirebbe di pagare il vecchio prezzo fino al 2025. – Per chi invece sta già pagando la licenza a rate, il costo non varierà fino alla scadenza dell’attuale licenza.

Necessità della licenza TV e esenzioni

Non tutti necessitano di una licenza TV; dipende dai servizi che si utilizzano: – Serve per guardare e registrare programmi su qualsiasi servizio televisivo, come Sky, Virgin Media e Freeview. – È richiesta anche per la visione di programmi in diretta su servizi di streaming come ITVX, All 4, YouTube e Amazon Prime Video. – È obbligatoria per l’utilizzo di BBC iPlayer, anche solo per show in modalità catch-up. – Questi requisiti valgono sia che si stia utilizzando un televisore tradizionale o altri dispositivi come computer, laptop, telefono, tablet, console di gioco o digital box. – Non è necessaria per chi si limita a utilizzare soltanto servizi di catch-up come Netflix, Amazon Prime, Disney Plus, YouTube, All 4, My5 e ITVX. – Chi viene sorpreso a guardare TV dal vivo senza licenza può essere multato fino a £1.000. Alcune categorie sono esenti dal pagamento della tassa, inclusi gli over 75, i beneficiari di Pension Credit, residenti in strutture assistenziali qualificate, i disabili e alcune fasce di over 60 in pensione. Le persone non vedenti possono richiedere una riduzione del 50% sul costo della licenza TV.

Potrebbero interessarti:


Scopri di più da Prime Video Italia

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Continue Reading

Guide e Trucchi

Amazon Prime Video: prezzi, dispositivi e info

Published

on

Prime Video è il nuovo servizio streaming lanciato da Amazon, una piattaforma che da oggi sfida Netflix! La piattaforma è dedicata in particolare agli utenti iscritti ad “Amazon Prime” (il servizio di spedizione gratuita del colosso) a prezzo zero, per ora. Per i non iscritti, invece, può essere utilizzato gratuitamente per 30 giorni di prova. Dopo questo lasso di tempo, Amazon Prime sarà attivato automaticamente a 19,99/anno. Sia il sito sia l’applicazione mobile sono disponibili unicamente in lingua inglese, ma la maggior parte dei contenuti includono o sottotitoli in italiano o audio in italiano. Al momento il catalogo risulta quasi del tutto disponibile con audio italiano.

Come e da dove guardare Amazon Prime Video

Prime Video può essere utilizzato tramite computer, smart tv, smartphone e tablet

Dispositivi compatibili:

  • Smartphone e tablet Android
  • iPhone, iPad & iPod touch
  • Apple TV
  • Smart TV Le uniche smart tv compatibili sono LG e Samsung, ma al momento non tutti i modelli sono supportati. Samsung: i modelli 2015 e quelli 2016 con sistema operativo Tizen. LG: serie G6, E6, C6, B6, UH9500, UH8500, UH7700, UH7500, UH 6500, UH 6300, UH 6100 con WebOS 3.0 e le serie EG960V, EF950V, EG920V, EG910V, UC9V, UB980V, UF950V, UG870V, UF8507, UF7787, UF7767, UF6807, UF6407, LF652V, LF630V, UF776V, UF850V del 2015 con WebOs 2.0.
  • Tablet Fire
  • Computer con browser
    • Chrome (latest version)
    • Firefox (latest version)
    • Internet Explorer (version 11 or newer)
    • Microsoft Edge
    • Safari (version 7 or newer)
    • Opera (version 31 or newer)

Multivisione:

Si possono utilizzare fino a 3 dispositivi contemporaneamente, ma ognuno avrà un proprio account, ovvero quello Amazon. Quindi non sarà possibile condividere il proprio account come con Netflix, visto che dal proprio profilo Amazon si possono anche effettuare acquisti.

Connessione internet

  • Standard Definition (SD) videos: 900 Kbits/sec
  • High Definition (HD) videos: 3.5 Mbits/sec

Download dei contenuti

Amazon Prime Video permette di scaricare i contenuti per poi vederli offline (senza connessione internet). Non tutti i titoli sono disponibili per il download. Il periodo per visualizzare il titolo è limitato e cambia in base al contenuto, una notifica vi avvertirà per segnalarvi la scadenza in arrivo. Potete scaricare massimo 25 titoli per account. Prezzo Il servizio Amazon Prime, che offre quindi l’accesso a Prime Video, ha un costo di 19,99 euro l’anno (quindi gratuito e incluso nel servizio di spedizione). Sembra, dunque, più economico di Netflix che permette di condividere l’account e pagare appena 3 euro al mese, per un totale di 36 euro (senza considerare che in assenza di condivisione, Netflix ha un costo minimo annuale di 95,88 euro). Ma attenzione, questi prezzi sono momentanei. Facciamo chiarezza:
  • Per gli utenti che hanno già Amazon Prime: Al momento, Prime Video è incluso per i clienti che hanno Prime (il servizio di spedizione gratuita Amazon). Per sei mesi dovrebbe essere incluso, quindi, nei 19,99 euro all’anno di Amazon Prime, ma successivamente dovrà essere acquistato come abbonamento extra.
  • Per gli utenti che non hanno Amazon Prime: Per gli utenti non Prime, il servizio è al momento gratuito per 30 giorni. Successivamente, il prezzo di lancio è di 2,99 euro al mese per i primi sei mesi. Dopo, costerà 5,99 euro al mese. Al momento, però, offre solo la possibilità di passare da account gratuito di prova direttamente a utente Amazon Prime, quindi dopo i 30 giorni al momento Amazon comunica che sarà direttamente accreditato il costo del servizio Prime a 19,99 euro l’anno. Presto, però, le tariffe e le opzioni si normalizzeranno.

Il nostro confronto tra Netflix e Amazon Prime Video

Potrebbero interessarti:


Scopri di più da Prime Video Italia

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Continue Reading

Trending

Prime Video è un marchio registrato Amazon che ne detiene tutti i diritti. PrimeVideoItalia è un sito dedicato alla piattaforma Amazon Prime Video con post informativi in materia, non intende sostituirsi ad Amazon Prime Video in alcun modo. Prime Video Italia è un prodotto Made it srl P.IVA 0884661216 Via Amerigo Vespucci 104, Napoli. Informazioni su info@madeit.srl