Connect with us

undefined

Addio Improvviso al Servizio Streaming Preferito: ITV Chiude l’App Definitivamente

Published

on

L’evoluzione del servizio streaming in Gran Bretagna si concretizza con importanti novità che riguardano BritBox, la piattaforma lanciata nel 2019 da ITV e BBC Studios. Dedicata alla diffusione di serie televisive e film britannici, la sua offerta includeva sia produzioni originali come il ritorno dello spettacolo satirico Spitting Image, sia stagioni passate di serie acclamate come Doctor Who e Downton Abbey. Con l’avvento di ITVX alla fine del 2022, il contenuto di BritBox è stato integrato nella versione premium del nuovo servizio, con conseguente invito agli utenti a trasferirsi sulla piattaforma aggiornata.

la transizione verso itvx premium

ITVX ha lanciato un invito agli abbonati di BritBox a migrare verso la propria offerta premium nel momento in cui è stata presentata al pubblico. Malgrado la possibilità di continuare a utilizzare l’applicazione autonoma e il sito web fino al 30 aprile, BritBox ha già cessato di essere disponibile tramite Amazon Prime Video. Un portavoce ITV ha confermato che Amazon ha rimosso il pulsante di sottoscrizione e alcuni spazi promozionali in previsione della chiusura del servizio.

consolidamento sotto il marchio itvx premium

Carolyn McCall

, amministratore delegato di ITV, ha chiarito che la decisione di eliminare l’applicazione BritBox rientra nei piani di ottimizzazione del servizio. Tale operazione mira ad unificare tutti gli abbonati sotto il singolo marchio di ITVX Premium, garantendo a ITV il pieno controllo sulla base di utenti sottoscritti. I cambiamenti, come comunicato, influenzeranno sia il numero di abbonati sia i ricavi da sottoscrizioni nel corso del 2024. Dopo il 30 aprile, l’unico modo per fruire dei contenuti del servizio sarà tramite l’abbonamento a ITVX Premium. La maggior parte degli abbonati esistenti verranno automaticamente trasferiti, mentre le rimanenti sottoscrizioni saranno cancellate dopo la chiusura dell’app. ITV ha rassicurato i clienti che le tariffe resteranno invariate, ovvero 5,99 sterline al mese o 59,99 sterline all’anno.

dettagli sulla migrazione e sulla chiusura

Gli iscritti riceveranno da Amazon una comunicazione riguardante la chiusura del canale e la data esatta entro breve. Coloro che sono abbonati continueranno ad avere accesso al servizio fino alla data di chiusura. Con l’integrazione dei contenuti in ITVX Premium, gli abbonati potranno usufruire di una offerta più ampia e coerente con le nuove direttive aziendali.

In sintesi:

Fine del servizio BritBox su Amazon Prime Video
BritBox si unisce a ITVX Premium
Semplificazione del servizio streaming da parte di ITV
Mantenimento delle tariffe per gli abbonati

Potrebbero interessarti:

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

undefined

L’occhio del male arriva su Prime Video

Published

on

L'occhio del male

L’occhio del male è un riadattamento di un libro di Stephen King

L’occhio del male non è un film di ultima uscita, trattasi infatti di una pellicola arrivata sul grande schermo nel 1996. A dirigere le operazioni fu Tom Holland, regista di due cult horror: L’ammazzavampiri (1985) e La bambola assassina (1996). All’epoca però questo riadattamento televisivo non riscosse molto successo, tanto che fu considerato dai critici una delle trasposizioni su grande schermo di un libro di Stephen King meno riuscita. Ad oggi invece, il film è stato rivalutato.

Trama del film

Un avvocato con problemi alimentari (pesa circa 135 kg), fresco di un successo legale, dopo una sera di festeggiamenti con la moglie a base di alcol e amplessi proibiti mentre l’uomo è al volante investe e uccide una zingara. Il legale che conosce molto bene il giudice e gode di buona reputazione, viene assolto tramite false testimonianze. Il genitore della vittima è uno sciamano, egli maledice Billy all’uscita del tribunale. Dopo averlo accarezzato sulla guancia gli augura di dimagrire.
Da quel giorno l’uomo perde peso in maniera innaturale e rapida. Per evitare il peggio va alla ricerca della carovana di zingari per farsi togliere il malocchio.

Potrebbero interessarti:

Continue Reading

undefined

Amazon lancia lo streaming gratuito

Published

on

Amazon streaming

Amazon punta ad un servizio parallelo di streaming

Amazon ha scelto di lanciare un nuovo servizio video in streaming, il quale è completamente finanziato dalla pubblicità. Questa opzione permette alla clientela di fruire dei contenuti presenti senza necessitare di alcun tipo di abbonamento. Un’idea che arriva dalla volontà di Amazon di espandere il suo raggio di azione nello streaming, che fino ad ora era legato prinbcipalmente al canale Prime Video. Al momento questo servizio è attivo solo negli USA.

Lo streaming gratuito di Amazon

Il servizio che Amazon ha denominato IMDb Freedive, ha iniziato ad essere fruibile per la clientela il giorno 10 gennaio. Mette a disposizione un catalogo molto interessante, fatto di spettacoli televisivi e lungometraggi. I contenuti sono visionabili sul sito IMDb. Sono disponibili sia spettacoli recenti, che grandi classici del passato, il tutto a formare un “paniere” di titoli ricco e interessante. Un aspetto fondamentale è che l’utenza potrà godersi tutto senza pagare niente, con l’unico scotto di guardarsi i passaggi pubblicitari.

Con questo sistema Amazon sfrutta un principio già seguito in molti campi, per fare un esempio quello dei giochi. Infatti, spesso vengono forniti gratuitamente ma contengono molta pubblicità.

Potrebbero interessarti:

Continue Reading

undefined

Amazon fire TV Stick supera i 30 milioni di utenti

Published

on

Amazon Fire TV Stick

Amazon Prime Video grazie a fire tv stick raggiunge un numero di utenti grandissimo

L’anno nuovo è iniziato e Prime Video continua ad essere un gigante all’interno del mondo dello streaming. Gli ultimi dati arrivano da quello che sono gli utilizzatori di Amazon Fire Stick TV, i quali secondo quanto dichiarato dal Vicepresidente e General Manager di Amazon Marc Whitten, sarebbero già oltre 30 milioni. Tale dato ci mostra che hanno superato di gran lunga Roku, che ha al momento circa 27 milioni di utenti attivi.

Amazon Fire Stick TV dispositivo molto semplice

Fire Stick TV è un dispositivo semplice da applicare alla propria tv, è in pratica una chiavetta che si collega alla porta HDMI del televisore, attraverso la quale si può accedere ai contenuti di Amazon Prime Video in totale semplicità. Oltre a questo, sarà possibile godersi i contenuti anche di Amazon Music Unlimited, e accedere alle diverse app per Android che si trovano a disposizione attraverso il ricco e ben strutturato store di Amazon. Un dispositivo che facilita molto l’accesso allo streaming.

 

Potrebbero interessarti:

Continue Reading

Trending

Prime Video è un marchio registrato Amazon che ne detiene tutti i diritti. PrimeVideoItalia è un sito dedicato alla piattaforma Amazon Prime Video con post informativi in materia, non intende sostituirsi ad Amazon Prime Video in alcun modo. Prime Video Italia è un prodotto Made it srl P.IVA 0884661216 Via Amerigo Vespucci 104, Napoli. Informazioni su info@madeit.srl